header-slide-home header-slide-home
libro

Pala e Tequila è il diario
di quel viaggio che gli riserverà
sorprese e incontri inaspettati

Pala e Tequila è il diario di quel viaggio che gli riserverà sorprese e incontri inaspettati

Lascia un commento
Condividi su:
Condividi su:

Il libro

Pala e Tequila è il diario di un viaggio: una missione in Messico con una pala e una bottiglia di tequila nello zaino, da seppellire in un luogo significativo e spirituale, per compiere una sorta di rito scaramantico, che sarà come la cerimonia del passaggio tra la gioventù e l’età adulta. Avendo la necessità di mettere un po’ di ordine nella sua vita, pure se a trent’anni era già ricca di stimolanti esperienze anche professionali, di amici vicini e lontani, l’Autore sente l’esigenza di guardarsi indietro per fissare un riferimento, purché individuabile, su una mappa.
Questo viaggio gli riserverà sorprese e incontri inaspettati con persone che gli regaleranno stimoli per pensare alla propria esistenza in modo diverso.
Le descrizioni vivide dei luoghi e delle persone si accompagnano ai riferimenti alle canzoni, a certi modi di dire, ai film e all’ambientazione generale anni Novanta, offrendo una time machine che riporta a quegli anni spensierati.
Il finale inaspettato e aperto lascia il lettore in attesa dei successivi sviluppi.

Dove

20/01/2023

ORE 21:00 CASA CAVALETTO

OGLIANICO (TO) Vicolo Rubeo
15/12/2022

ORE 21:00 TEATRO DI BOSCONERO

BOSCONERO (TO) Via Villafranca, 5
15/12/2022

ORE 18:00 CIRCOLO DEI LETTORI

TORINO Via Bogino, 9
12/11/2022

ORE 16:00 BIBLIOTECA P. PISTONATTO

FAVRIA (TO) Corso Giacomo Matteotti, 8
22/10/2022

Dalle 17 alle 19 - Incontro con l'autore - Libreria Garda

IVREA (TO) - Via Palestro, 33
21/10/2022

ORE 21:00 BIBLIOTECA C. TRABUCCO

CASTELLAMONTE (TO) Via Caneva, 1
10/09/2022

ORE 18:00 BIBLIOTECA

VALPERGA C.SE (TO)
22/07/2022

ORE 21:00 SOCIETÀ’ OPERAIA

PRASCORSANO (TO)
17/07/2022

ORE 17:00 CENTRO STORICO - FESTIVAL DEI LIBRI D’ALTURA

SPARONE (TO)
15/07/2022

ORE 21:00 CASTELLO MALGRA’ - RASSEGNA LETTERARIA ESTIVA

RIVAROLO C.SE (TO)
08/07/2022

ORE 21:00 EX CHIESA DELLA SS. TRINITÀ - Via Milite Ignoto

CUORGNÈ (TO)
07/07/2022

ORE 21:00 PARCO DI VILLA OGLIANI

RIVARA (TO)
01/07/2022

ORE 19:00 CAPPELLA DI SANTA CROCE

ROCCA C.SE (TO) Via Umberto I
26/06/2022

ORE 14:30 APOLIDE DROPS

BORGIALLO (TO) - Pian del Lupo
17/06/2022

ORE 21:00 PIAZZA MARCONI

SALASSA (TO)
16/06/2022

ORE 21:00 LIVING MUSIC DINNER - Disco Vintage

RISTORANTE “DA ENRIETTO” Borgata San Giuseppe 14/A - FAVRIA (TO)
04/06/2022

ORE 17:30 CULTURA E IDENTITA' - VIA SAN ROCCO, 9

CUORGNE' (TO)
20/05/2022

SALONE INTERNAZIONALE DEL LIBRO

TORINO, LINGOTTO FIERE (TO)
beppe

L’autore

Beppe
Pezzetto

Giuseppe Pezzetto, Beppe per gli amici, classe 1965, ha operato e opera come manager in ambiti nazionali e internazionali che gli hanno consentito di conoscere geografie e culture differenti. Ha ricoperto ruoli di rilievo in strutture “istituzionali” in campo finanziario e dell’innovazione; è stato parte di diverse iniziative in ambito sociale, ed è stato Sindaco della sua città natale, Cuorgnè (TO).
Uomo di relazioni, continua ad approfondire aspetti economici, tecnologici e di geopolitica, in un mondo in continua evoluzione. La sua curiosità lo porta a intraprendere nuove strade nel tentativo di dare altresì il proprio contributo nel supportare le nuove generazioni. Un cittadino del Mondo che ama la musica e il cinema, ed è convinto che non siamo soli nell’Universo.

Shop

Pala e Tequila è il diario di un viaggio: una missione in Messico con una pala e una bottiglia di tequila nello zaino, da seppellire in un luogo significativo e spirituale, per compiere una sorta di rito scaramantico, che sarà come la cerimonia del passaggio tra la gioventù e l’età adulta. Avendo la necessità di mettere un po’ di ordine nella sua vita, pure se a trent’anni era già ricca di stimolanti esperienze anche professionali, di amici vicini e lontani, l’Autore sente l’esigenza di guardarsi indietro per fissare un riferimento, purché individuabile, su una mappa.

Immagine per Natale 2022
cactus
"Il diario di un viaggio indimenticabile"
Il diario di un viaggio indimenticabile, che l'autore e protagonista racconta con molta ironia, verso se stesso e le situazioni che vive. Tutto come in un film, con tanto di colonna sonora. Chi è stato trentenne negli anni '90 rivivrà, con il sorriso e un pizzico di malinconia, un periodo indimenticabile che avrebbe segnato la fine di un secolo e l'inizio dell'età adulta.
Marilù
"Il diario di un viaggio indimenticabile"
"Accattivante e scaltro"
È un Bruce Chatwin canavesano dal ritmo incalzante ed asciutto ma con un ingrediente mistico in più: accattivante e scaltro come solo Beppe sa essere!
Claudia
"Accattivante e scaltro"
“Realismo fantastico”
“Nella letteratura (come realismo fantastico) è un filone attribuito a determinate opere narrative in cui gli elementi magici appaiono in un contesto altrimenti realistico” cita Wikipedia. Senza dubbio il libro di Beppe è questo, vorrei dire è anche questo, perché poi ci trovi dentro l’amicizia, l’amore, l’avventura, il viaggio di formazione..Difficile riassumerlo, ma questo è un bene, perché lo dovrete leggere!
Alessia
“Realismo fantastico”
“Un testo in grado di rapirti”
Un testo in grado di rapirti dopo le prime pagine: scatena la voglia di continuare a “viaggiare” che si alterna con l’interesse a centellinare le pagine per non “bruciare” la splendida compagnia.
Suscita curiosità ed al tempo stesso permette di assaporare l’emozionalita’ della vita.
Avvolge il pensiero, ti trasporta, regalandoti la possibilità di “vedere” con le parole.
Beppe… un dono sicuramente è già arrivato a destinazione… con orgoglio ti starà inondando di sorrisi
Sonia
“Un testo in grado di rapirti”
"Uno spaccato autentico con tanti spunti di riflessione mai scontati"
Hai scritto un libro davvero stimolante e originale. Hai raccontato mirabilmente i nostri anni Ottanta e Novanta. La mia, la nostra generazione trova uno spaccato autentico con tanti spunti di riflessione mai scontati. La narrazione scorre, i flash back affascinano, gli anni e gli amici tornano a noi, si proiettano in un futuro che auguriamo brillante per le generazioni di oggi e di domani. In attesa di altre tue fatiche letterarie.
Claudia
"Uno spaccato autentico con tanti spunti di riflessione mai scontati"
"Mi sono molto divertita grazie a una non usuale ironia"
E’ stato bello leggere di una persona che conosci o meglio che non hai mai conosciuto veramente … mi sono molto divertita grazie a una non usuale ironia dovuta anche solo a una parola e al ritrovarmi con l’empatia a mille per una canzone, un’esperienza di vita o per un modo di essere citati.
E il finale poi è … beh: da leggere!
Pia
"Mi sono molto divertita grazie a una non usuale ironia"
"Mi ha fatto viaggiare riportandomi ai nostri meravigliosi anni '90"
"Mi ha fatto viaggiare riportandomi ai nostri meravigliosi anni '90, mi ha fatto sorridere, e riflettere con il finale ... non sono riuscita a staccarmi e l'ho letto tutto in un giorno!"
Elisa
"Mi ha fatto viaggiare riportandomi ai nostri meravigliosi anni '90"
"Coinvolgente, scorrevole e divertente"
"L'ho letto tutto d'un fiato. Mi ha fatto ritornare indietro e rivivere sensazioni e situazioni quasi dimenticate della mia gioventù. Mi piace molto come è scritto, coinvolgente, scorrevole e anche divertente. Finale a sorpresa. Che dire…..aspetto il prossimo libro!"
Manuela
"Coinvolgente, scorrevole e divertente"
"Alcune riflessioni importanti"
"Un viaggio a ritroso negli anni 90 dove il viaggiare imponeva lo studio attento della Lonely Planet, testo sacro per ogni aspirante giramondo.
Alcune riflessioni importanti sull’ineluttabile destino che lega e investe coloro che, per colpa della sorte, nascono e crescono in luoghi dove la speranza di una vita migliore è quotidianamente umiliata. Un simpatico affresco di un tempo che, per quanto superato, ci appartiene ancora che rende attuale il pensiero di M. Kundera" “La luce rossastra del tramonto illumina ogni cosa col fascino della nostalgia….” .
Gaetano
"Alcune riflessioni importanti"
"La piacevolezza di una serata con gli amici"
"Libro privo di presunzione e ricco di leggerezza. Si legge con la stessa piacevolezza di una serata con gli amici a parlare di viaggi. Ho deciso di leggerlo perché anche io ho fatto un lungo viaggio "spartiacque" tra due fasi importanti della mia vita. Mi ci sono riconosciuta (aspetti "mistici" a parte)".
Gina
"La piacevolezza di una serata con gli amici"
"Scorre piacevolmente tutta d'un fiato"
"Il libro e' paragonabile ad una buona birra fresca estiva … scorre piacevolmente tutta d'un fiato…"
Diego (Barcellona)
"Scorre piacevolmente tutta d'un fiato"
"Unisce realtà e fantasia"
"Una esperienza "romanzata" che unisce la realtà ed un pizzico di fantasia spaziando dalla musica alla ricerca di avventura. Si percepisce in modo chiaro il passaggio dall'età della spensieratezza al disegno del proprio futuro che l'autore cerca di individuare e che, ne sono certo, leggeremo nella prossima puntata/romanzo".
Pasquale
"Unisce realtà e fantasia"
“Si ritorna improvvisamente negli anni ‘90”
“ Si ritorna improvvisamente negli anni '90 con un salto velocissimo.
Scritto in modo chiaro, godibilissimo, non ci si stacca. Con la "scusa" del viaggio si alternano episodi e riflessioni sul significato della ricerca di se stessi”.
Piergiacomo
“Si ritorna improvvisamente negli anni ‘90”
“La fotografia di un momento di vita”
“ Breve ma intenso, si legge d'un fiato. La fotografia di un momento di vita nel ricordo un po' scanzonato dell'autore, che riesce ad accendere sorrisi con il retrogusto dolce/amaro che hanno i ricordi”.
Nicoletta
“La fotografia di un momento di vita”
“Ha lasciato il calore dei ricordi di un momento della vita in cui tutto era possibile”
“ Ho cercato di centellinarlo, ma è andato giù come uno shot, che per me che gli anni 90 li ho vissuti, ha lasciato il calore dei ricordi di un momento della vita in cui tutto era possibile e il mondo era a portata di mano.
Scritto con ritmi veloci, un tono leggero e (auto)ironico potrà dare una spinta, se necessario, ai lettori delle nuove generazioni ad andare ad esplorare il mondo in prima persona. Con occhi e cuore aperti; perché così l'inaspettato può succedere…”
Tiziana
“Ha lasciato il calore dei ricordi di un momento della vita in cui tutto era possibile”
“Un viaggio nel nostro metaverso”
“Bel viaggio, interessante e di una semplicità…coinvolgente.Alla fine un viaggio nel nostro metaverso in anticipo sulla tecnologia moderna di almeno 30anni. Dico nostro perché chi non vorrebbe aver percorso un viaggio così?”
Davide
“Un viaggio nel nostro metaverso”
“Aspetto il racconto di un altro viaggio”
“ Libro comprato e letto in una giornata…davvero molto piacevole .riconoscibilissima per chi ti conosce da qualche tempo l’ironia che da sempre ti contraddistingue … complimenti …aspetto il racconto di un altro viaggio!!!”
Cristina
“Aspetto il racconto di un altro viaggio”
“Mentre lo leggi ti senti in viaggio”
“Mentre lo leggi ti senti in viaggio…li insieme all’autore! Piacevole, ironico e da leggere tutto d’un fiato”.
Raffaele
“Mentre lo leggi ti senti in viaggio”
“Fluido e attraente”
“Molto fluido e attraente. Complimenti per le varie sfumature colte e raccontate. Un bel salto indietro nel tempo …Bravo”.
Francesco
“Fluido e attraente”
“Leggero e gradevole”
“Leggero e gradevole ma mai banale.
Mi ha fatto sorridere,emozionare,ricordare…ma soprattutto riflettere su quanto sia importante prestare attenzione al viaggio mentre si corre verso la meta”.
Maria
“Leggero e gradevole”
“Un sunto di emozioni, ricordi e suoni degli anni di gioventù di noi “boomer”!
“Un sunto di emozioni, ricordi e suoni degli anni di gioventù di noi “boomer”! Leggendo questo racconto scopro un “Beppe” nostalgico e scaramantico, ma anche curioso nei riguardi del mondo e tuttavia legato alle tradizioni della propria terra! Caratteristiche le quali, unitamente ad altre che negli anni di conoscenza ho potuto in lui apprezzare, ne fanno una persona di grande apertura mentale, sensibilità e intelligenza!”.
Roberto
“Un sunto di emozioni, ricordi e suoni degli anni di gioventù di noi “boomer”!
“Questo libro è una carezza”
“Ho da poco terminato la lettura di Pala e Tequila. Per me che sono “zio Boomer” e che ho felicemente vissuto quegli anni, questo libro è una carezza. Lo è, perché non hai fatto mancare accenni ai nostri luoghi più cari. Lo è per i cenni alla musica, ai brani, agli Artisti. Per chi crede alla congiunzione dei numeri, le pagine 85 e 95 sono insieme l’epilogo, la sorpresa e la passione di questa storia. I ringraziamenti finali dell’autore sono la seconda carezza fiduciosa che riceviamo per il nostro futuro. Grazie”.
Giovanni
“Questo libro è una carezza”
“Aspetterò con ansia il prossimo capitolo”
“C'erano dei momenti in cui mi sembrava di essere seduta sulla Jeep.
Mi è piaciuto molto, belle le descrizioni dei posti, bella l’ironia nel descrivere le cose....anche quelle più semplici.
Ho rivissuto veramente gli anni 80/90....mi ci sono ritrovata in più occasioni. Aspetterò con ansia il prossimo capitolo”.
Cristina
“Aspetterò con ansia il prossimo capitolo”
“L’autore ha avuto il coraggio di fare e poi raccontare quello che credo molti di noi abbiano pensato ripercorrendo gli anni più spensierati della vita”
“L’autore ha avuto il coraggio di fare e poi raccontare quello che credo molti di noi abbiano pensato ripercorrendo gli anni più spensierati della vita … Ero certo che sarebbe finito in un attimo … ma le emozioni che ha suscitato in me leggerlo .. vuoi per le numerose affinità … sono e resteranno vive . Attendo fiducioso e curioso gli sviluppi ….”.
Elio
“L’autore ha avuto il coraggio di fare e poi raccontare quello che credo molti di noi abbiano pensato ripercorrendo gli anni più spensierati della vita”
“La scrittura dell’autore non è mai banale e con la giusta dose di autoironia”.
“Se “Pala e Tequila” fosse un’auto sarebbe certamente la DeLorean di Ritorno al futuro. Con tutti i vantaggi del caso: è meno ingombrante da parcheggiare in casa e, suppongo, costi meno della leggendaria vettura usata da Emmett "Doc" Brown e Marty McFly per viaggiare nel tempo. Proprio così, viaggiare nel tempo perché la scrittura dell’autore non è mai banale e con la giusta dose di autoironia, che lo contraddistingue, e riferimenti musicali da applausi trascina il lettore in un rigenerante tuffo in quei magici anni ’90 pre world wide web in cui tutto sembrava possibile, anche sognare ad occhi aperti. Senza scomodare il pomposo “romanzo di formazione”, “Pala e Tequila” è un piacevole diario di viaggio, spesso on the road, ricco di sorprese, incontri e riti di passaggio in cui tutti noi non “millenials” (si dice così? boh) un po’ ci ritroviamo. “Good job, Beppe” ti avrebbe detto il mitico Bardo, degustando whisky torbato dopo aver suonato musica celtica in un pub irlandese”.
Edoardo
“La scrittura dell’autore non è mai banale e con la giusta dose di autoironia”.
“Libro scorrevole e piacevole che si legge tutto d’un fiato”
“Libro scorrevole e piacevole che si legge tutto d’un fiato.
Le esperienze narrate e vissute dall’Autore, in un periodo importante e spirituale della sua vita, dove descrive persone, luoghi, canzoni, sembrano talmente reali che ti coinvolge e pare di viaggiare con lui. Molto profondo con un finale inaspettato. Libro consigliato da leggere”.
Giuliana
“Libro scorrevole e piacevole che si legge tutto d’un fiato”
"Il viaggio continua, come il sogno"
"Finito di leggere dal cuore sgorga un "Bello". Bella l'idea della vita come un viaggio fatto di tragitti, percorsi, deviazioni, riti, sogni. Il viaggio continua come il Sogno".
Linuccia
"Il viaggio continua, come il sogno"
"Ho anche riso di gusto, credetemi non è poco"
"Temevo di dovermi inventare una recensione molto intellettuale, in realtà posso solo fare i complimenti all'autore perché nel leggerlo mi sono divertita, in alcuni passaggi ho anche riso di gusto , credetemi non è poco".
Paola
"Ho anche riso di gusto, credetemi non è poco"
“Sono contenta di averlo letto…continua ti prego!”.
“Mi è piaciuto tantissimo lo stile da “sceneggiatura” del libro, luoghi persone e situazioni descritte come se le vedessi in un film.
La storia è forte, sempre un po’ misteriosa e intrigante. Corre veloce e ti lascia il desiderio di scoprire se ci sarà una “seconda puntata” e la speranza di conoscere dal vero i personaggi, magari in un caffè di Torino!
Sono contenta di averlo letto…continua ti prego!”.
Patrizia
“Sono contenta di averlo letto…continua ti prego!”.
"Mi ha ispirato"
"Un bel libro…Ti tiene interessato, lo vuoi finire subito e si legge con piacere… mi ha ispirato".
Tony
"Mi ha ispirato"
"Le coincidenze diventano segnali"
"Il racconto di un viaggio sullo sfondo degli anni 90, in cui si alternano flashback di viaggi precedenti, si rivela un ottimo pretesto per raccontare di un viaggio piu profondo, nelle emozioni e nei desideri.
Come quello di essere parte di un disegno più grande in cui i casi, le coincidenze diventano segnali.
La scrittura semplice e ironica lo rendono genuino e leggero, come una chiacchierata tra amici".
Simonetta
"Le coincidenze diventano segnali"
"Divertente ed un po' mistico"
"Ho finito ora di leggere il libro. Mi è piaciuto molto. Divertente ed un po' mistico… Questi "custodi" mi incuriosiscono molto e toccano un tasto della mia esistenza. Che dire? Bravo!".
Silvia
"Divertente ed un po' mistico"
"Un viaggio che porta indietro nel tempo ..."
"Incuriosito dal titolo,mi sono buttato a leggere questo libricino leggero, ottimo come rilassante, indicato per chiunque abbia vissuto da adulto gli anni '90. Il protagonista, innamorato dei propri luoghi di origine, decide di intraprendere un viaggio in Messico per compiere un percorso di iniziazione alla vita adulta ... il viaggio è metafora della vita, alternando momenti di crisi ad altri di estasi quasi mistica; in mezzo continui riferimenti alla musica di quegli anni, probabilmente la migliore ... il finale spiazza ed affascina. Una lettura agile, fresca come una ventata di brezza mattutina che fa pensare con nostalgia ai migliori anni della nostra vita ...".
Armando
"Un viaggio che porta indietro nel tempo ..."
"I sogni sono spesso realtà"
"Pala e Tequila: piacevolissima lettura che unisce realtà e fantasia. I dettagli riportati sono stupefacenti. Si scopre un autore brillante di cui si invidia la capacità di articolare un racconto che appassiona il lettore".
Massimo
"I sogni sono spesso realtà"
"Non un viaggio ma un percorso"
"Ho trovato un sacco di affinità, non di viaggio ma di "percorso". Un mix tra Puerto Escondido e Marrakech Express (2 pietre miliari della mia giovinezza) con in sottofondo, come se lo sentissi durante la lettura, un po' di De Gregori e Paolo Conte alternato con la chitarra di Gilmour, pensando anche un po' a quello che l'autore non ha potuto dire né tantomeno scrive. P.s. (Voglio vedere le foto di Sue)".
Chicco
"Non un viaggio ma un percorso"
"Me gusto mucho"
"Me gusto mucho, sia la trama del racconto, ma anche la forma così dettagliata che per un attimo mi è parso di essere in quei luoghi. Complimenti ! Nell'attesa di un tuo prossimo libro".
Sabrina
"Me gusto mucho"
“Una mirabile sintesi”
"Può un trentenne degli anni degli anni '90 del secolo scorso, attraversare un viaggio trasgressivo e faceto, meditato e leggero, delicato e malinconico, trasformandolo in uno slancio memorabile di pura idealità?
Ecco, l’autore in "Pala e Tequila" ha compiuto questa mirabile sintesi.
Un libro che leggi senza interruzioni e che ti fa assaporare atmosfere insolite di suoni e parole: specialmente per chi negli anni '90, come me, non aveva ancora raggiunto la maturità dei 30 anni.
Consiglio di leggerlo e cogliere le tante emozioni e il divertente turbinio di accattivanti ironie che l’autore e’ stato capace di regalare ricordando una parte di vita a me molto cara".
Antonella
“Una mirabile sintesi”
"Viaggiare con te è stato davvero magico"
Viaggiare con te è stato davvero magico: le pagine scorrevano veloci assieme alla tua Jeep..!! Le emozioni che hai vissuto sono arrivate dritte al cuore..!!
Realtà ed un pizzico di fantasia hanno contribuito a segnare il "passaggio" dall'età spensierata a quella più matura….
Ora.. alla sceneggiatura della vita occorre inserire il tassello mancante: cosa riserverà il futuro??..
Mi auguro ci sia un seguito a questa meravigliosa avventura ..!!!
L'insegnamento che ne traggo…..almeno una volta nella vita ci si deve mettere in gioco, per fare in modo che nulla sia più come prima….intraprendere nuove strade, avere nuovi spunti, crescere in armonia con gli altri….
Angela
"Viaggiare con te è stato davvero magico"
"Perfetto per rilassarsi ed evadere"
Il protagonista viaggia da solo, ma sembra di sedergli a fianco. Il ritmo è incalzante, non ci si annoia mai. Ricco di riferimenti agli anni 90, che risvegliano la memoria nostalgica. Non manca il mistero finale, che fa attendere il sequel.
Perfetto per rilassarsi ed evadere (all’ombra) in questa calda estate italo-messicana! Rimane un pizzico d’invidia per la gioventù intensa e avventurosa del protagonista…
Elena
"Perfetto per rilassarsi ed evadere"
"Ricco di colpi di scena"
Un bel libro. Scritto bene che ti trasporta insieme all'autore in un viaggio ricco di colpi di scena.
Marco
"Ricco di colpi di scena"
"Grazie per avermi portata indietro nel tempo"
Grazie per avermi in un certo senso portata indietro nel tempo, facendomi rivivere le mie avventure professionali, i viaggi, le cavolate fatte e anche quelle non fatte !
Virginia
"Grazie per avermi portata indietro nel tempo"
"Pensare significa oltrepassare"
Pensare significa oltrepassare, diceva Ernst Bloch: il pensiero – a differenza del calcolo – non si accontenta di ciò che c’è, ma in ciò che c’è vede anche ciò che potrebbe esserci.
L’autore ci rende compagni del suo viaggio per andare oltre.
Paolo
"Pensare significa oltrepassare"
"Tre racconti in uno"
Pala e Tequila sono 3 racconti in uno. C'è l'autobiografia dell'autore, c'è una finestra sul modo di vivere e viaggiare degli anni '90, c'è l'intreccio di universi e spiritualità lontane. Sorprendente e dolcissimo, una lettura tutta d'un fiato! Mi piacerebbe una versione ampliata con almeno 300 pagine in più per conoscere meglio i personaggi descritti e le motivazioni del protagonista. Più tequila per tutti!
Margherita
"Tre racconti in uno"
"Un racconto che ti appassiona sin dalle prime righe"
Un racconto che ti appassiona sin dalle prime righe e che ti "costringe" ad una lettura tutta d'un fiato! Mi ha colpito l'equilibrata miscela composta dal concreto realismo e dalla solida efficacia che guida l'Autore nelle sue importanti esperienze professionali, unita ad un certo misticismo alimentato anche dalla fervida fantasia dei ricordi di gioventù. I lettori riusciranno a condividere appieno l'essenza del viaggio grazie alle sapienti descrizioni dei luoghi e dei momenti in cui l'Autore ti catapulta.
Giuliano
"Un racconto che ti appassiona sin dalle prime righe"